Geero - E-Bike Retrò

L'evoluzione delle E-Bike

La storia della nascita di Geero...

Due fratelli - due mondi - un solo obiettivo


Michael, ex studente di telematica che ha abbandonato gli studi per lavorare in una startup, si è preso qualche anno di pausa per trasferirsi nei Caraibi, per poi fondare diverse aziende informatiche.

Thomas, skateboarder di successo, un vero viaggiatore, iniziò a vendere Pocketbikes online già a 18 anni. Dopo 7 anni impiegati nello sviluppo e nella gestione di un ufficio di ingegneria a Shanghai, è tornato in Austria, nella sua terra natale.

Due persone - una visione

Nonostante le diverse carriere che hanno sempre distinto i due fratelli, la loro passione comune li ha portati a riunirsi nuovamente nella loro fattoria di famiglia, nel sud della Stiria, per dare vita alla loro visione, nata dal loro amore per le biciclette!

I due hanno una cosa in comune: il desiderio di creare qualcosa di personale, insieme, con lo scopo di eccellere nel risultato e ottenere un prodotto migliore rispetto a quello offerto dalla concorrenza.

E-mobility semplificata!

Michael e Thomas hanno deciso di realizzare la loro visione nel campo della mobilità elettrica. Hanno fondato una società per la progettazione e la costruzione di e-bike moderne nella fattoria dei loro genitori.

Nel corso del tempo, è nata nella loro mente una visione rivoluzionaria di una bicicletta elettrica, che dall'aspetto non sembra tale ma sia di facile manutenzione e dotata dei migliori componenti e, al tempo stesso, ad un buon prezzo.

Geero nasce dalla visione di una e-bike rivoluzionaria, ad un prezzo senza eguali, non riconoscibile a prima vista, dotata di componenti di alta qualità e di facile manutenzione.

Il tempo porta consiglio

I due fratelli si sono presi consapevolmente un anno di tempo per progettare Geero. Hanno messo in discussione tutto, come i loro concorrenti e il loro progetto, in modo molto critico. Che cosa si potrebbe fare meglio? Quali sono i problemi e come risolverli per migliorare questo progetto? Hanno iniziato tutto da zero, costruendo prototipi e testandoli.

Infine, hanno creato una bicicletta che grazie ad un design ben ponderato, rappresenta un nuovo livello dell'evoluzione delle biciclette elettriche.

Dopo un anno di studi, la ricerca dei componenti migliori, la creazione di prototipi, fallimenti e vincite, Michael e Thomas possono essere orgogliosi di aver dato vita al loro sogno: Geero, l'evoluzione!

Lo sviluppo di Geero

Lo sviluppo di Geero ha impiegato più di un anno. Essendo pratici del mondo della costruzione delle e-bike, per Michael e Thomas era chiaro fin dall'inizio che sarebbe stata una grandissima sfida.

Al centro dell'idea di Geero ci sono state sempre state la possibilità di manutenzione semplificata e la riduzione al minimo della perdita di potenza a causa del surriscaldamento.

Un nuovo sistema elettrico

Per tenere sotto controllo un'eventuale perdita di potenza e per garantire semplicità di manutenzione, Michael e Thomas non hanno iniziato con la progettazione della bicicletta ma con lo sviluppo del sistema elettrico.

La soluzione più semplice sarebbe stata l'integrazione dell'unità elettronica nel motore, su questo non c'era dubbio, ma per Michael e Thomas questa soluzione non è stata minimamente presa in considerazione. Naturalmente, la ricerca di un'alternativa ha portato, a lungo termine, più problemi del previsto.

Partendo dal presupposto che un'eccessivo sviluppo di calore nel motore avrebbe ridotto notevolmente le prestazioni, è stato necessario trovare una soluzione per evitare questo effetto. Nello stesso modo, è stato cercato di evitare un surriscaldamento dell'elettronica.

Thomas e Michael hanno investito moltissimo tempo e denaro per raggiungere un risultato soddisfacente e la soluzione è stata la costruzione di un nuovo modello di impianto elettrico. Grazie all'idea innovativa di posizionare le parti elettroniche nel reggisella, il problema dell'eventuale surriscaldamento è stato risolto.

Design, distribuzione del peso angolatura

Dopo aver sviluppato il motore, si trattava di trovare un design adatto, che fosse ricco di stile e soprattutto semplice. Nella progettazione del design, è stato fondamentale trovare il modo di integrare i cavi elettrici nel telaio.

Le prime bozze realizzate al computer sono state trasformate in prototipi e via via migliorati. E questo più e più volte. Per Thomas e Michael questo passo è stato estremamente difficoltoso, in quanto Geero è un prodotto innovativo e unico e hanno dovuto farlo nascere partendo da zero, senza avere punti di riferimento dalla concorrenza.

Un altro punto a cui pensare è stato quello dell'ottimizzazione del peso e la regolazione della geometria, allo scopo di dare a Geero una maneggevolezza ottimale grazie ai Low Point Gravity e alle giuste angolature.

Dopo la creazione e il miglioramento di moltissimi prototipi, innumerevoli test e infinite regolazioni, ecco prendere forma Geero: la migliore bicicletta elettronica con un design elegante e un prezzo imbattibile!

Seguici su